> Ilaria Marsilli > Libri > Aili Destini Intrecciati
Aili Destini Intrecciati Fantasy,Romance Serie: Aili - Primo Romanzo Della Serie
"Due cuori che in verità erano diventati uno solo.
Due vite che palpitavano all'unisono.
Lo stesso battito vitale in due corpi separati."
Non avrei mai dovuto vedere la luce del sole. Camminare su un prato. Sentire la carezza del vento sulla mia pelle. Invece un animo generoso mi aveva dato la possibilità di fare tutto questo e molto altro, donandomi una parte del suo cuore per permettermi di vivere. Erano passati quasi diciassette anni da quel giorno ed era giunto il momento di restituire quello che mi era stato dato, se non lo avessi fatto sarebbe stato lui a pagarne le conseguenze.
Avrei onorato il mio debito per ripagarlo del suo incredibile dono. Per la sua fiducia. Per il suo cuore gentile. Perché era la cosa giusta.
La mia vita era quasi al termine, non potevo sapere che a pochi giorni dalla fine, avrei conosciuto l’amore più forte e travolgente che avessi mai potuto sperare.

Trama Aili Destini Intrecciati

Aili ha quasi diciassette anni, il principe del nord ventitré. I loro destini si sono incrociati alla nascita di lei, in una locanda sul confine dei loro due regni, dove le loro madri, regine di due reami rivali, si sono rifugiate per sfuggire alla guerra che vede impegnati i loro mariti sul campo di battaglia. Aili nasce priva di vita, ma il mago che tiene nelle sue mani la dinastia reale del settentrione, sfrutta questa occasione per tessere un filo della sua tela, rianimandola tramite una magia alla quale il giovane principe si presta volontariamente, donandole metà del suo cuore. Il sortilegio avrà durata diciassette anni. Entro quel momento, la giovane deve riconsegnare ciò che le è stato dato, pena la morte del ragazzo al posto suo.

Prologo Aili Destini Intrecciati

«Balia, credo di aver caricato tutto. Se cavalco di buona lena in pochi giorni dovrei essere a destinazione; dovrei arrivarne qualcuno in anticipo sul mio compleanno», gridai, mentre, sistemando le briglie del cavallo, mi giravo verso l’ingresso della nostra abitazione. «Oh no, ti prego, non fare quella faccia».
La mia balia se ne restava sull’uscio con gli occhi rossi e le guance inondate di lacrime, stingendo e mordicchiando convulsamente un fazzolettino di stoffa. Mi stringeva il cuore vederla in quello stato. Avrei voluto ci fossimo salutate con il sorriso sulle labbra. Avrei voluto che il suo ultimo ricordo di me fosse di una ragazza forte e coraggiosa. Invece la sua disperazione mi stava contagiando e iniziavo già a sentire le lacrime che mi pizzicavano gli angoli degli occhi, preannunciando la loro fuoriuscita imminente. Maledizione, non volevo farle vedere quanto in verità fossi spaventata.
«Sapevamo che questo giorno sarebbe arrivato», le dissi prendendola per le mani e sottraendo il fazzoletto alla tortura dei suo denti, «è la cosa giusta».
«Vorrei che ci fosse un’altra soluzione», disse lei tra i singhiozzi.
«Lo so», dissi, ‘lo vorrei tanto anch’io’, pensai.
La stinsi forte tra le braccia. Era l’unica madre che avessi mai conosciuto. Quella vera era morta quando avevo poco più di un anno, non avevo nessun ricordo di lei. La balia mi aveva cresciuta come fossi figlia sua. Sempre insieme e ora la stavo lasciando sola.
Ci separammo e ci guardammo negli occhi sorridendoci. Almeno io sorridevo, lei fece quello che interpretai come un sorriso, ma pareva più una terribile smorfia. Mi diressi verso il mio cavallo e dopo una breve carezza al muso della giumenta, con un balzo saltai in sella. Tenendo strette le redini tra le mani, indirizzai la puledra verso la stradina in terra battuta che passava adiacente la nostra abitazione. Mi girai un’ultima volta verso la mia balia, che ora pareva un fiume in piena tante erano le lacrime che le sgorgavano dagli occhi, ma non dissi niente, non c’erano più parole, ci eravamo già dette tutto e gli occhi avevano compensato quello che le bocche non avevano avuto il coraggio di dire. Con un ultimo sorriso la salutai, poi, con un colpo delle gambe e uno schiocco della lingua, incitai la cavalla al galoppo e partimmo per il viaggio, la cui fine, avrebbe decretato il termine anche della mia vita.

Recensioni Aili Destini Intrecciati

La recensione di Anna dal blog Sognare in punta di penna
"Quello che mi piace di questa autrice è stata la capacità di dosare sapientemente romanticismo e avventura. Personaggi non scontati, storia ammaliante, ritmo narrativo scorrevole e linguaggio ricco di pathos, Questi gli ingredienti per una storia vincente.".
La recensione di Luce dal blog Innamorata dei Libri
"La nemica da abbattere e distruggere è la magia che si manifesta in varie forme ed è la causa delle sventure dei protagonisti. L'ho adorato, è una lettura leggera e piacevole con qualche scena che ti lascia il fiato sospeso, altre drammatiche in cui scappa una lacrimuccia".
La recensione di Nicole dal blog Leggere per Sognare
"Una bellissima fiaba, un amore che dovrà superare mille difficoltà, due regni che combattono una guerra manipolata da un mago, un principe e una principessa che condividono metà di un unico cuore, e oscuri sortilegi, terranno letteralmente il lettore attaccato al libro, curioso e con il cuore in gola!".
La recensione di Chiara dal blog Le Ali della Fantasia
"Non appena ho letto le prime pagine per farmi un’idea mi sono lasciata coinvolgere lasciando tutto il resto e in mezza giornata l’ho finito. Così romantico, così delicato e cavalleresco. Con intrighi e la magia che qui fa da padrona con un destino che sembra segnato fino alla fine".
La recensione di Gabrielle dal blog La Biblioteca delle Muse
"Una favola, un racconto fantastico per chi ama sognare storie di principi e magia, per chi ama le storie d'amore con un pizzico di adrenalina. Una storia per credere in un amore che non conosce ostacoli, neanche di fronte alle peripezie più estreme".
La recensione di Serena dal blog The Secret Diary
"Posso definire questo racconto, una dolce e inaspettata fiaba che scorre leggera tra colpi di scena teneri, tristi e commoventi allo stesso tempo. La consiglio a chi ama sognare, a chi ama la magia e le storie d'amore con la giusta dose di adrenalina".
La recensione di Lidia dal blog Il Rumore dei Libri
"Definirei questo racconto dolce e imprevedibile, semplice e ben descritto. Mi piace il modo lineare, leggero che l'autrice ha voluto mostrare ai suoi lettori".
La recenzione di Eliza dal blog La Biblioteca di Eliza
"Datemi una principessa in pericolo, un principe impavido, un mago e una strega e mi fate felice. E questi sono gli elementi base di Aili. Destini intrecciati, che forse più che un fantasy è una favola, fatta di magia, fughe rocambolesche, amori contrastati".
La recensione di Monia dal blog Italians do it Better
"La lettura è stata scorrevole e avvincente, non mi sono mai annoiata, neanche una volta, perché ero costantemente spinta dalla curiosità di sapere come continuava l’avventura di Aili e come sarebbe andata a finire la storia".
La recensione di Benedetta dal sito Leggere a Colori
"Una storia di amore, di dolore, piena di colpi di scena. Una battaglia che cattura pagina dopo pagina, capitolo dopo capitolo, facendo trattenere il fiato, commuovere e battere il cuore".
La recensione di Miriam dal blog Le Passioni di Brully
"Vi consiglio davvero questo libro, dallo stile molto fresco e scorrevole. Le vicende sono perfettamente concatenate e più si va avanti più vengono svelati particolari, dettagli di una vicenda che inizialmente era ingarbugliata e complessa!".
La recensione di Marina dal blog Terre di Arret
"Riporto l’ultima frase che non fa spoiler anche se rappresenta un momento molto importante. - Il giorno seguente l’intero regno si sarebbe svegliato, credendo di essere in primavera. - Se lo leggete capirete in questo momento cosa succede. Ho finito il libro con un sorriso".
La recensione di Angela dal blog Chicchi di Pensieri
"Davvero una bella favola, in cui regna sovrano l'amore, con la sua forza dirompente, capace di ammaliare e far sognare meglio e di più di qualsiasi sortilegio....!!".
La recensione di Sanda dal blog Reading for Passion
"Iniziata la lettura non sono più riuscita a fermami, complice la voce narrante della protagonista Aili – adoro questo nome! – e i continui colpi di scena: inizialmente pensavo che fosse la classica fiaba in cui il principe salvava la principessa e vissero felici e contenti, ma mi sbagliavo di grosso".
La recensione di Ilaria dal blog Mille e un Libro
"Concludendo, Aili. Destini intrecciati, è una bel romanzo fantasy dal sapore fiabesco, pieno di avventure, battaglie, magia, amore, momenti drammatici e altri divertenti, che fa volare con la fantasia e porta il lettore in un mondo fatato pieno di sorprese nel quale è impossibile annoiarsi!".
Informativa: questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando su "OK", chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.
OK